Recensioni

NUTRIGENOMICA, NUTRIGENETICA, EPIGENETICA…NutriEpigenetica.La NUTRIGENOMICA (genomica nutrizionale) è la disciplina…

Pubblicato da Nutriepigenetica su Giovedì 14 marzo 2019

INTEGRATORI / NUTRACEUTICI PER DIMAGRIGRE

Sintesi della ricerca sulla sicurezza e l’efficacia di alcuni degli ingredienti più comunemente utilizzati in questi prodotti

Più di due terzi degli adulti e quasi un terzo dei bambini e degli adolescenti negli Stati Uniti sono in sovrappeso o obeso [1,2]. Quarantacinque per cento degli americani in sovrappeso e il 67% di coloro che sono obesi sta cercando di perdere peso [3].

Esperti ritengono il cambiamento dello stile di vita — compresa una sana alimentazione, riducendo l’apporto calorico e impegnarsi in attività fisica — è la base per raggiungere la perdita di peso a lungo termine . Ma perché fare cambiamenti di dieta e stile di vita può essere difficile, che molte persone si rivolgono agli integratori alimentari promossi per perdita di peso nella speranza che questi prodotti li aiuterà più facilmente raggiungere i loro obiettivi di perdita di peso?

Circa il 15% di adulti degli Stati Uniti a un certo punto nelle loro vita hanno usato un integratore alimentare per la perdita di peso: le donne (21%) rispetto agli uomini (10%). Gli americani spendono circa $ 2,1 miliardi l’anno per gli integratori alimentari dimagranti in forma di pillola (ad es., compresse, capsule e capsule), e uno dei top 20 motivi perché le persone prendono integratori alimentari è quello di perdere peso.

Integratori alimentari promossi per perdita di peso includono un’ampia gamma di prodotti e vengono in una varietà di forme, tra cui capsule, compresse, liquidi, polveri e bar: prodotti che riducono assorbimento dei macronutrienti, appetito, grasso corporeo e peso o aumentano il metabolismo e la termogenesi. Prodotti per la perdita di peso possono contenere decine di ingredienti, e alcuni necontengono più di 90. Ingredienti comuni in questi integratori includono piante (erbe e altri componenti), fibre dietetiche, caffeina e minerali.

Nella sua relazione sugli integratori per la perdita di peso, U.S. Government Accountability Office ha concluso che “poco si conosce dell’efficacia degli integratori per la perdita di peso , ma alcuni integratori sono stati associati a potenziali danni fisici” . Molti integratori per la perdita di peso sono costosi, e alcuni degli ingredienti di questi prodotti possono interagire o interferire con alcuni farmaci. Quindi è importante considerare ciò che è noto — e non noto — circa ogni ingrediente in qualsiasi integratore alimentare prima di utilizzarlo.

Le persone che stanno prendendo in considerazione l’uso di integratori per la perdita di peso dovrebbero parlare con il loro medico. Ciò è particolarmente importante per coloro che hanno condizioni mediche, tra cui ipertensione, diabete e fegato o malattie cardiache. Eppure, meno di un terzo degli adulti degli Stati Uniti che utilizzano integratori alimentari dimagranti ne discute con un operatore sanitario.*

Regolamento degli integratori alimentari dimagranti

A differenza dei farmaci, gli integratori alimentari non richiedono prima dell’immissione revisione o l’approvazione dalla FDA. I produttori sono responsabili della affermazione che i loro prodotti sono sicuri e che le loro indicazioni riportate in etichetta sono veritiere e non fuorvianti. La FDA e la Federal Trade Commission può anche prendere azioni normative contro produttori che fanno affermazioni prive di fondamento. La FDA inoltre non consente gli integratori contengano ingredienti farmaceutici.

Ingredienti comuni negli integratori alimentari dimagranti

Integratori alimentari dimagranti contengono un’ampia varietà di ingredienti. Non sorprendentemente, la quantità di informazioni scientifiche disponibili su questi ingredienti varia considerevolmente. In alcuni casi, prove dei loro presunti benefici è costituito da dati limitati ottenuti da studi di laboratorio e dell’animale, piuttosto che dati dai test clinici umani. In altri casi, studi che sostengono l’uso di un determinato ingrediente sono piccoli, di breve durata, e/o di scarsa qualità, limitando la forza dei risultati.

Ciò che complica l’interpretazione dei risultati dello studio molti è il fatto che la maggior parte gli integratori alimentari dimagranti contengono più ingredienti, rendendo difficile isolare gli effetti di ciascun ingrediente e prevedere gli effetti della combinazione. Prove possono esistere solo per uno degli ingredienti di un prodotto, ma nessuna prova potrebbe essere disponibile per un ingrediente quando è combinato con altri ingredienti. Inoltre, dosaggi e quantità di componenti attivi variano ampiamente tra i vari integratori per la perdita di peso. Tutti questi fattori possono rendere difficile confrontare i risultati di uno studio con quelli di un’altro.

La tabella 1 riassume i dettagli sulla sicurezza e l’efficacia degli ingredienti più comuni degli integratori alimentari per la perdita di peso.

IngredienteMeccanismo di azione propostaProve di efficacia * *Prove di sicurezza * *
Mango africano (Irvingia gabonensis)Inibisce l’adipogenesi e riduce i livelli di leptinaAlcuni test clinici, tutti con campioni di piccole dimensioni

Risultati della ricerca: possibile modesta riduzione della circonferenza vita e del peso
Nessun problema di sicurezza segnalato fino a 3.150 mg/giorno per 10 settimane

Segnalati effetti negativi:mal di testa, difficoltà a dormire, flatulenza e gas
Beta-glucaniAumento della sazietà e tempo di transito gastrointestinale; rallenta l’assorbimento del glucosioDiversi studi clinici con perdita di peso come risultato secondario

Risultati della ricerca: nessun effetto sul peso corporeo
Nessun problema di sicurezza segnalato fino a 10 g/giorno per 12 settimane

Segnalati effetti negativi: flatulenza
Arancio amaro (Citrus aurantium L.)Aumenta la lipolisi ed il dispendio energetico, agisce come un soppressore dell’appetito lieve. La Sinefrina è il costituente attivo proposto. Piccoli studi clinici di scarsa qualità metodologica

Risultati della ricerca: possibile aumento del tasso metabolico a riposo dispendio energetico. Inconcludenti effetti sulla perdita di peso
Alcuni problemi di sicurezza segnalati, soprattutto per le combinazioni con altri stimolanti

Segnalati effetti negativi: torace dolore, ansia, mal di testa, disturbi muscolo-scheletrici e aumento della pressione sanguigna e frequenza cardiaca
Caffeina (come aggiunta di caffeina o di guaranà, noce di Cola, yerba maté o altre erbe)Stimola il sistema nervoso centrale, aumenta la termogenesi e l’ossidazione dei grassiStudi clinici a breve termine di prodotti di combinazione

Risultati della ricerca: possibile modesto effetto sul peso corporeo o aumento di peso in diminuzione nel corso del tempo
Preoccupazioni per la sicurezza non solitamente riferito alle assunzioni meno di 400 – 500 mg/giorno per gli adulti, problemi di sicurezza significativo alle dosi elevate

Segnalati effetti negativi: nervosismo, nervosismo, vomito e tachicardia
CalcioAumenta l’accumulo di grasso e lipolisi, diminuisce l’assorbimento del grassoParecchi grandi test clinici

Risultati della ricerca: nessun effetto sul peso corporeo, perdita di peso o la prevenzione dell’aumento di peso basato su studi clinici
Nessun problema di sicurezza riferito alle assunzioni raccomandate (1.000 – 1.200 mg/giorno per gli adulti)

Segnalati effetti negativi: costipazione, calcoli renali e interferenza con l’assorbimento di zinco e ferro alle assunzioni superiori a 2.000 – 2.500 mg per gli adulti
Capsaicina e altri capsaicinoidiAumentare l’ossidazione del lipido e le spese di energia, aumentare la sazietà e ridurre l’apporto energeticoDiversi studi clinici, principalmente focalizzati su appetito ed apporto energetico

Risultati della ricerca: potrebbe ridurre l’apporto energetico ma nessun effetto sul peso corporeo
Alcuni problemi di sicurezza segnalati per fino a 33 mg/giorno per 4 settimane o 4 mg/giorno per 12 settimane

Segnalati effetti negativi: afflizione gastrointestinale, aumento dei livelli di insulina e diminuzione dei livelli di lipoproteina ad alta densità (HDL)
CarnitinaAumenta l’ossidazione degli acidi grassiDiversi studi clinici con perdita di peso come un risultato secondario

Risultati della ricerca: possibile modesta riduzione del peso corporeo
Nessun problema di sicurezza segnalati per fino a 2 g/die per 1 anno o 4 g/die per 56 giorni

Segnalati effetti avversi: Nausea, vomito, diarrea, crampi addominali e un odore di corpo “torbide”; potrebbe aumentare i livelli di trimetilammina (TMAO), che sono collegati maggior rischio di malattia cardiovascolare
ChitosanoSi lega ai grassi della dieta nell’apparato digerentePiccoli studi clinici, per lo più di scarsa qualità metodologica

Risultati della ricerca: minimo effetto sul peso corporeo
Alcuni problemi di sicurezza segnalati per 0,24 – 15 g/giorno per fino a 6 mesi; potrebbero causare reazioni allergiche

Segnalati effetti negativi: flatulenza, gonfiore, costipazione, indigestione, nausea e bruciore di stomaco
CromoAumenta la magra massa muscolare; promuove la perdita di grasso; e riduce l’assunzione di cibo, livelli di fame e voglie di grassoDiversi studi clinici di varia qualità metodologica

Risultati della ricerca: minimo effetto sul peso corporeo e grasso corporeo
Nessun problema di sicurezza segnalato per assunzioni raccomandate (20 – 45 mcg/giorno per gli adulti)

Segnalati effetti negativi: mal di testa, feci acquose, costipazione, debolezza, vertigini, nausea, vomito e orticaria (orticaria)
Coleus forskohliiAumenta la lipolisi e riduce l’appetito. La Forskolina è il costituente attivo proposto.Pochi studi clinici a breve termine

Risultati della ricerca: nessun effetto sul peso corporeo
Nessun problema di sicurezza riferito alle tipiche dosi di 500 mg/giorno per 12 settimane

Segnalati effetti negativi: più frequenti movimenti intestinali, feci molli
Acido linoleico coniugatoAumenta la lipolisi, riduce la lipogenesi e promuove l’apoptosi nel tessuto adiposoDiversi studi clinici

Risultati della ricerca: minimo effetto sul peso corporeo e grasso corporeo
Pochi problemi di sicurezza segnalati per 2.4 – 6 g/giorno per fino a 12 mesi

Segnalati effetti negativi: disturbi addominali e dolore, costipazione, diarrea, feci molli, dispepsia e (possibilmente) negativi effetti sui lipidi del sangue e l’omeostasi del glucosio
FucoxantinaAumenta il dispendio energetico e ossidazione degli acidi grassi, sopprime l’accumulazione dei lipidi e della differenziazione degli adipocitiStudiato solo in combinazione con olio di semi di melograno in uno studio sull’uomo

Risultati della ricerca: ricerca insufficiente per trarre conclusioni definitive
Nessun problema di sicurezza segnalato da uno studio clinico che usato 2,4 mg/giorno per 16 settimane, ma non rigorosamente studiato

Segnalati effetti avversi: Nessuna conosciuta
Garcinia cambogia(acido idrossicitrico) Inibisce la lipogenesi, sopprime l’assunzione di cibo. L’acido idrossicitrico è il costituente attivo proposto.Diversi studi clinici a breve termine di varia qualità metodologica

Risultati della ricerca: poco o nessun effetto sul peso corporeo
Alcuni problemi di sicurezza segnalati

Segnalati effetti negativi: mal di testa, nausea, sintomi delle vie respiratorie superiori, sintomi gastrointestinali, mania e danni al fegato
GlucomannanoAumenta la sensazione di sazietà e pienezza, prolunga il tempo di svuotamento gastricoDiversi studi clinici di varia qualità metodologica, focalizzato soprattutto sugli effetti sui livelli di glucosio nel sangue e del lipido

Risultati della ricerca: poco o nessun effetto sul peso corporeo
Preoccupazioni di sicurezza significativi segnalati per forme compressa, che potrebbero causare ostruzioni esofagei, ma pochi problemi di sicurezza con fino a 15,1 g/giorno di altre forme per diverse settimane

Segnalati effetti negativi: Loose Sgabelli, flatulenza, diarrea, costipazione e disagio addominale
Estratto di caffè verde (Coffea arabica, Coffea canephora, Coffea robusta)Inibisce l’accumulo di grasso, modula il metabolismo del glucosioAlcuni test clinici, tutti di scarsa qualità metodologica

Risultati della ricerca: possibile modesto effetto sul peso corporeo
Alcuni problemi di sicurezza segnalati per fino a 200 mg/giorno per fino a 12 settimane, ma non rigorosamente studiato; contiene caffeina

Segnalati effetti negativi: infezioni dell’apparato urinario e mal di testa
Estratto di tè verde e del tè verde (Camellia sinensis)Aumenta il dispendio energetico e l’ossidazione dei grassi, riduce l’assorbimento di grasso e lipogenesiDiversi studi clinici di buona qualità metodologica in catechine del tè verde con e senza caffeina

Risultati della ricerca: possibile modesto effetto sul peso corporeo
Nessun problema di sicurezza segnalato per uso come bevanda, contiene caffeina; alcuni problemi di sicurezza segnalati per tè verde Estratto

Segnalati effetti negativi (per l’Estratto del tè verde): stipsi, dolore addominale, nausea, aumento della pressione sanguigna e danni al fegato
Gomma di guarAgisce come agente di carica nell’intestino, ritardi gastrici svuotamento, aumenta i sentimenti di sazietàDiversi studi clinici di buona qualità metodologica

Risultati della ricerca: nessun effetto sul peso corporeo
Alcuni problemi di sicurezza rilevati con attualmente disponibili formulazioni contenenti fino a 30 g/giorno per fino a 6 mesi

Segnalati effetti negativi: dolore addominale, flatulenza, diarrea, nausea e crampi
(Hoodia gordoniiHoodia)Sopprime l’appetito, riduce l’ingestione di ciboRicerca molto poco pubblicata in esseri umani

Risultati della ricerca: nessun effetto sul peso di assunzione o corpo di energia basato su uno studio
Alcuni problemi di sicurezza segnalati, aumenti di frequenza cardiaca e pressione sanguigna

Effetti avversi segnalati: cefalea, vertigini, nausea e vomito
ProbioticiAlter microbiota dell’intestino, che interessano di estrazione di energia e nutrienti dal cibo e alterando il dispendio energeticoAlcuni test clinici

Risultati della ricerca: poco o nessun effetto sulla circonferenza del corpo grasso, vita e fianchi, o peso corporeo
Nessun problema di sicurezza segnalato

Segnalati effetti negativi: sintomi gastrointestinali, quali gas
PiruvatoAumenta la lipolisi e dispendio energeticoAlcuni test clinici, tutti di debole qualità metodologica

Risultati della ricerca: minima possibile effetto sul peso corporeo e grasso corporeo
Alcuni problemi di sicurezza segnalati per fino a 30 g/giorno per fino a 6 settimane, ma non ben studiata

Segnalati effetti avversi: diarrea, gas, gonfiore e i livelli di HDL (possibilmente) in diminuzione
Chetone del lamponeAltera il metabolismo dei lipidi Ha studiato solo in combinazione con altri ingredienti

Risultati della ricerca: ricerca insufficiente per trarre conclusioni definitive
Nessun problema di sicurezza riportato in uno studio di 8 settimane, ma non ben studiata

Segnalati effetti avversi: Nessuna conosciuta
Vitamina DNessuno proposto; le associazioni esistono fra l’obesità e lo stato basso di vitamina DDiversi studi clinici

Risultati della ricerca: nessun effetto sul peso corporeo
Nessun problema di sicurezza riferito alle assunzioni raccomandate (600 – 800 UI/die per gli adulti); tossiche in molto alte assunzioni; livello di assunzione massimo tollerabile di 4.000 UI/die per gli adulti

Segnalati effetti avversi: anoressia, perdita di peso, poliuria, aritmie cardiache e aumentato del calcio livelli iniziali a vascolare e la calcificazione del tessuto
Fagiolo bianco (Phaseolus vulgaris)Interferisce con la ripartizione e l’assorbimento dei carboidrati, agendo come un “stampo dell’amido”Diversi studi clinici di varia qualità metodologica

Risultati della ricerca: possibile modesto effetto sul peso corporeo e grasso corporeo
Alcuni problemi di sicurezza segnalati per fino a 3.000 mg/giorno per fino a 12 settimane

Segnalati effetti negativi: mal di testa, feci molli, flatulenza e costipazione
Yohimbe (Pausinystalia yohimbe)Ha effetti hyperadrenergic. Yohimbina è il costituente attivo proposto.Ricerca molto poco il yohimbe per perdita di peso

Risultati della ricerca: nessun effetto sul peso corporeo; ricerca insufficiente per trarre conclusioni definitive
Preoccupazioni di sicurezza significativi segnalati, soprattutto per le dosi di yohimbina di 20 mg o superiore

Segnalati effetti negativi: mal di testa, ansia, agitazione, ipertensione e tachicardia, infarto del miocardio, insufficienza cardiaca e morte

 

Ingredienti nutraceutici per orientare il processo di invecchiamento.

A cura di Jack Grogan | 14 agosto 2018 . Jack Grogan è Chief Scientist Officer di Uckele Health & Nutrition (uckele.com). È un esperto riconosciuto nell’analisi dei minerali dei capelli, uno strumento prezioso per determinare le cause degli squilibri o delle carenze nutrizionali. Con una notevole esperienza nel campo della biologia, della biochimica e della nutrizione.

   Tradizionalmente, l'invecchiamento è stato visto come un inevitabile deterioramento delle varie funzioni corporee su cui non abbiamo un reale controllo. Tuttavia, è iniziato a emergere un quadro dettagliato di percorsi di segnali cellulari altamente intricati che possono fornire le chiavi per gestire il processo di invecchiamento. 
L'invecchiamento è comunemente descritto come un accumulo di cambiamenti fisici e fisiologici nel tempo. I capelli ingrigiti, la perdita dell'udito, la riduzione dei muscoli e la perdita di mobilità e l'aumento del rischio di disturbi cardiovascolari e neurologici.
Tuttavia, questi problemi fisici sono solo segni di una serie di processi sistemici che si sviluppano con l'età. Oggi è ampiamente noto che il processo di invecchiamento inizia nelle nostre cellule, con il nostro materiale genetico, il DNA, e le molte complesse vie di segnalazione che controllano i processi cellulari come efficienza mitocondriale, riparazione genica, cross-linking proteico e produzione di radicali liberi.
Gli studi hanno scoperto che bloccando o attivando questi percorsi che regolano l'invecchiamento, i segni fisici dell'invecchiamento possono essere alterati o rallentati. Ciò include l'efficienza cardiovascolare, la perdita muscolare, i disturbi cardiovascolari e la neurodegenerazione.
Negli ultimi anni, l'interesse è aumentato vertiginosamente nell'identificazione degli ingredienti nutraceutici che possono indirizzare questi percorsi e influenzare il processo di invecchiamento.
Alcuni ingredienti dell'invecchiare in buona salute hanno dimostrato di supportare una lunghezza sana dei telomeri, una parte essenziale del DNA cellulare che influenza la velocità con cui le cellule invecchiano. I telomeri sono i cappucci protettivi alle estremità dei filamenti di DNA che si accorciano e si logorano con la divisione cellulare. I telomeri più brevi sono legati a molti problemi di salute e aspetto legati all'età.
Altri ingredienti chiave hanno dimostrato di supportare la funzione mitocondriale, mantenere le loro delicate strutture e promuovendo la creazione di nuovi mitocondri. I mitocondri sani producono l'energia che alimenta le cellule. Quando le persone invecchiano, i mitocondri cominciano a perdere questa funzione e diminuiscono di numero, il che può influire sulle prestazioni del cervello e del corpo.

I nutraceutici chiave hanno un impatto diretto sui processi importanti per un invecchiamento sano che includono la lunghezza dei telomeri, la funzione mitocondriale, l’equilibrio di insulina e cortisolo, i livelli sani di produzione di radicali liberi, le membrane cellulari sane e un sano e bilanciato equilibrio di ricambio cellulare.

L’estratto di radice di astragalo supporta e protegge la lunghezza dei telomeri, aiuta a mantenere la funzione cardiaca sana e sostiene la funzione immunitaria contribuendo alla produzione e all’attività sane di globuli bianchi specializzati.

L’estratto di frutta di melone amaro favorisce il ricambio cellulare o l’apoptosi e fornisce un supporto antiossidante per proteggere il DNA dai radicali liberi dannosi che svolgono un ruolo nell’invecchiamento.2 Aiuta anche a mantenere livelli di zucchero nel sangue normali e sani e la sensibilità all’insulina.

L’estratto di semi d’uva è un potente antiossidante che agisce come scavenger di radicali liberi che può aiutare a gestire la cascata dello stress ossidativo, che può accelerare il processo di invecchiamento.3 Promuove anche contenuto salutare di collagene ed elastina nel tessuto connettivo della pelle.

L’estratto di foglie di tè verde supporta l’integrità della membrana cellulare e aiuta a ridurre l’accumulo di grasso a sostegno della sensibilità ormonale, la capacità della membrana cellulare di accettare ormoni.4 Supporta anche una sana funzione del cortisolo, livelli di colesterolo sani e profili lipidici.

L’estratto di radice di curcuma supporta la divisione cellulare sana e la disintossicazione delle cellule di invecchiamento per promuovere una risposta infiammatoria sana e il supporto per la funzione cerebrale.

Il coenzima Q10 (CoQ10) riduce l’eccessivo stress ossidativo, supporta la creazione di energia cellulare proteggendo i mitocondri e promuove la salute del cuore, del cervello e del sistema nervoso.

La polvere di germe di quercetina promuove meccanismi di protezione unici per il muscolo cardiaco laborioso promuovendo l’attività mitocondriale per massimizzare l’utilizzo dell’ossigeno e la riparazione dei tessuti. Supporta anche la sostituzione sana di cellule vecchie e logore con cellule solide e nuove robuste.

L’estratto di frutta del melograno è molto efficace nella soppressione dei radicali liberi per una risposta infiammatoria sana.8 Supporta anche la replicazione cellulare e la funzione cardiaca, la tolleranza all’esercizio e la prostata e il tessuto mammario sani.

ll resveratrolo ha la capacità unica di imitare gli effetti della restrizione calorica, che ha dimostrato di promuovere la longevità in una varietà di organismi.9 Promuove anche la sana sensibilità all’insulina, la funzione mitocondriale, i recettori della dopamina e una risposta infiammatoria sana.

L’ apigenina, un potente flavonoide vegetale, supporta la protezione delle cellule cerebrali e la funzione cognitiva. Promuove anche la produzione del superossido dismatuso, l’enzima che aiuta a scomporre l’ossidazione potenzialmente dannosa nelle cellule per una reazione infiammatoria sana.

Pterostilbene, un composto della stessa famiglia del resveratrolo, ha dimostrato di funzionare in sinergia con resveratrolo per supportare i geni della longevità e della prostata sana e del tessuto mammario.

Pirroloquinoline Quinone (PQQ) protegge e aumenta le delicate strutture mitocondriali per promuovere la funzione cellulare giovanile con supporto antiossidante, proliferazione sana delle cellule, difesa mitocondriale e aiuta a regolare l’uso calorico. PQQ suggerisce CREB (proteina di legame degli elementi di risposta del cAMP), una proteina che regola il DNA funzione ed espressione genica. CREB stimola la nuova crescita mitocondriale e svolge un ruolo importante nella formazione delle vie neurali e della memoria a lungo termine.